Portraits



< Indietro

1936 - Automobilina, che passione!

Perfetta combinazione fra originalità del soggetto, qualità della foto e chiarezza del contesto. Insomma un ritratto da premio fotografico. Il bambino è Ilio Giannessi e l'artefice della realizzazione artigianale dell'automobilina a pedali, il padre Silvano, in collaborazione con un altro artigiano amico suo. Il contesto sono i giardini pubblici, quando ancora non erano stati piantati gli abeti che oggi si trovano al confine con la piazza antistante. Risulta sorprendente come in quell'epoca un bravo artigiano potesse creare, per il solo piacere di fare un regalo al figlio, un giocattolo bello e di grande qualità, partendo da materiali grezzi. Sicuramente Ilio sarà stato oggetto d'invidia da parte di tutti i suoi coetanei, visto che allora giocattoli del genere non li avevano neppure i figli dei pochi signori ascianesi. Da notare, sullo sfondo, un basso edificio lineare addossato a Porta Massini e che risulta essere stato una sala cinematografica.

< Indietro